1. Area Assicurativa

Produzioni vegetali

I danni alle colture provocati dalle avversità meteorologiche possono essere coperti da polizze assicurative che godono della contribuzione pubblica. Le caratteristiche dei contratti di assicurazione e le modalità operative secondo le quali le aziende agricole qualificate possono sottoscriverli vengono definite dal Piano Assicurativo Nazionale, reperibile nella Sezione Normativa. Le polizze assicurative sulle Produzioni Vegetali hanno validità stagionale e di norma coprono la fase vegetativa fino alla raccolta del prodotto.
La contribuzione pubblica è determinata nella misura del 65% del parametro ministeriale calcolato ogni anno e viene corrisposta direttamente alle aziende agricole qualificate. Il parametro ministeriale è la tariffa assicurativa media calcolata per Comune/Prodotto/Combinazione di garanzie secondo specifiche metodologie sulla base dei valori relativi alle coperture assicurative effettuate nell'anno.

ASSICURAZIONE AGEVOLATA SULLE PRODUZIONI VEGETALI 2018

Le novità nel 2018 per le assicurazioni contro i rischi alle colture derivanti dalle avversità atmosferiche sono importanti perchè incidono direttamente contributo pubblico. Infatti, si potranno assicurare i propri raccolti sulla base delle rese storiche aziendali con una soglia di danno del 20% (30% per l'Uva da Vino), ed avere un contributo fino al 70% del corrispondente premio di polizza. E’ sempre possibile stipulare una polizza integrativa non agevolata, collegata a quella agevolata, per coprire i danni sotto soglia, oltre che per assicurare, eventualmente, valori di produzione superiori a quelli determinati in base alle rese medie e ai prezzi massimi ministeriali.
Per essere ammissibili al contributo, le polizze assicurative dovranno riguardare i danni derivanti da:
  • l’insieme delle avversità catastrofali (alluvione, siccità, gelo e brina) + l’insieme delle avversità di frequenza (eccesso di neve, eccesso di pioggia, grandine, venti forti) + le avversità accessorie (colpo di sole e vento caldo, sbalzi termici);
  • l’insieme delle avversità catastrofali + almeno una avversità di frequenza;
  • almeno 3 avversità a scelta tra quelle di frequenza e le avversità accessorie;
  • solo l’insieme delle avversità catastrofali
  • 2 avversità a scelta tra quelle di frequenza, in questo caso tuttavia il contributo pubblico sarà fino al 65% del premio agevolabile.
E' confermata l'erogazione di un contributo pari al 70% del premio pagato alle aziende che non hanno stipulato contratti nei precedenti cinque anni, per tre anni a partire da quello della prima adesione, nell’ottica di incentivare l’accesso al sistema assicurativo agevolato per le imprese agricole.
L’iter da percorrere per l’accesso a questi contributi erogati nell’ambito della Politica Agricola Comunitaria dovrà necessariamente seguire i seguenti passi:
  1. aggiornamento del proprio Fascicolo Aziendale e definizione del Piano Colturale per l’annata 2018
  2. compilazione del Piano Assicurativo Individuale o rilascio della Manifestazione di Interesse 2018
  3. sottoscrizione della polizza assicurativa agevolabile, per ogni coltura che si intende coprire,  aderendo alle Polizze Collettive stipulate dal Consorzio di Difesa con le Compagnie di Assicurazione
  4. presentazione della domanda di accesso all’aiuto comunitario e della domanda di pagamento del contributo, secondo il Bando che verrà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale a cura del MIPAAF.
Sono state anche alzate le percentuali di protezione (il cosiddetto meccanismo di salvaguardia) del parametro ministeriale relativo alla contribuzione al premio agevolabile. 
 
Anche se permangono alcune criticità legate al compimento di queste nuove modalità operative il Consorzio Agridifesa Italia è pronto ad accompagnare ed assistere le aziende agricole associate in modo da minimizzare il peso degli adempimenti e consentire l’accesso a questi fondi, che sono un’importantissima risorsa per agevolare la gestione del rischio meteorologico che di anno in anno diventa sempre più pesante per i raccolti. 
Ai fini dell’ammissibilità al contributo, le polizze dovranno essere sottoscritte entro le seguenti scadenze:
  • 31 MAGGIO 2018 Colture Permanenti (Uva da Vino, Frutticole, ecc.) e Colture a ciclo autunno - primaverile (Frumento, Orzo, ecc.) Colture a ciclo primaverile (Mais, Soia, Cocomero, Melone, ecc.)
  • 15 LUGLIO 2018 Colture a ciclo estivo (Pomodoro, Riso, ecc.) e Colture di secondo raccolto
  • 31 OTTOBRE 2018 Colture a ciclo autunno invernale, Colture vivaistiche.
Sono state stipulate convenzioni con tutte le maggiori Compagnie Assicuratrici per la copertura delle produzioni vegetali. Per tutte le informazioni, rivolgetevi ai nostri Uffici. 

SONO IN CORSO I PAGAMENTI DEI CONTRIBUTI SUI PREMI ASSICURATIVI AGEVOLATI SUI VEGETALI 2015 ( SETTIMO LOTTO DI DOMANDE DI SOSTEGNO )

AGEA sta completando i pagamenti relativi alle contribuzioni sulle assicurazioni Vegetali 2015. Le Aziende Agricole appartenenti ai gruppi di domande di sostegno ammesse, pubblicati dallo scorso dicembre 2016 in avanti (l'ultima pubblicazione è del 28 marzo scorso), stanno ricevendo gli accrediti sui rispettivi conti correnti bancari indicati nel Fascicolo Aziendale. INVITIAMO GLI ASSOCIATI DEL CONSORZIO AGRIDIFESA ITALIA A RIVOLGERSI AL CAA DI APPARTENENZA PER EVENTUALI INFORMAZIONI E CHIARIMENTI. Il Consorzio Agridifesa Italia sta svolgendo le opportune verifiche prima di richiedere agli Associati il pagamento del saldo da loro dovuto, rispettando l'impegno preso dal Consiglio di Amministrazione per affiancare le imprese e sostenerle nell'attesa che questa lunga fase di avviamento del nuovo Sistema di Gestione del Rischio si concluda e venga recuperato il ritardo accumulato nell'erogazione dei contributi. I nostri uffici sono, come di consueto, a disposizione per supporto e consultazione. 

DOMANDA DI SOSTEGNO E PAGAMENTO DEL CONTRIBUTO PER LE POLIZZE AGEVOLATE SULLE PRODUZIONI VEGETALI 2015

Ai sensi del Piano Assicurativo Agricolo Nazionale 2015, dei Reg. UE 1305/201 e 1308/13 e del Piano di Sviluppo Rurale Nazionale approvato dall'UE il 20/11/2015 (in particolare la Misura 17.1) le polizze assicurative sulle produzioni vegetali sottoscritte tramite le convenzioni stipulate dal Consorzio Agridifesa Italia nel 2015 possono godere di un contributo pubblico (fino al 65% della spesa ammessa). Il Bando Anno 2015, pubblicato sulla G.U. del 16/07/2016 e consultabile sul sito del Ministero o nella Sezione: Area Assicurativa - Produzioni Vegetali, ha definito e regolato le modalità di presentazione delle domande di sostegno e pagamento del contributo che verrà erogato direttamente all'azienda agricola da parte dell'Organismo Pagatore, una volta attestata la regolarità della documentazione. INVITIAMO GLI ASSOCIATI DEL CONSORZIO AGRIDIFESA ITALIA A RIVOLGERSI AL CAA DI APPARTENENZA PER COMPLETARE LE PRATICHE NECESSARIE ALL'EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO PUBBLICO SPETTANTE PER IL 2015. Gli uffici del Consorzio Agridifesa Italia sono, come di consueto, a disposizione per eventuale supporto e consultazione. 
Questo sito utilizza cookie, continuando a navigare acconsenti al loro impiego. Maggiori informazioni sono disponibili al link Cookie Policy.
Accetto